9° Giornata Mondiale della Fotografia – World Photography Day

Approfondimenti Cronaca Fotografica 9° Giornata Mondiale della Fotografia - World Photography Day

Oggi si celebra la 9° ricorrenza.  Andiamo a scoprire nel dettaglio che cos’è il World Photography Day.

È sempre più usuale, anche in Italia, incontrare dei fotografi che vi invitano a passare una buona giornata, il 19 agosto.

Il World Photography Day è una ricorrenza che ha conquistato piano piano tutto il mondo.

Ma come è nata questa ricorrenza, e perché proprio il 19 agosto?

Il fondatore

Korske Ara
Immagine della pagina Facebook di Korske Ara

Il fondatore del World Photography Day si chiama Korske Ara, un ragazzo di Canberra, capitale dell’Australia, di origini asiatiche.

Cresciuto in mezzo alle campagne, sin da piccolo ha imparato nozioni di agricoltura e allevamento. Korske ha conseguito una formazione in scienze della formazione, e web design. Già a 18 anni ha lavorato presso una grande azienda informatica, la Uber Global, come ingegnere alle infrastrutture. Successivamente a quel periodo può annoverare tantissime collaborazioni con moltissime grandi aziende informatiche, come la Microsoft.
In moltissime di queste partnership, viene descritto come un ragazzo dal cuore immenso. Un ragazzo che risolve i problemi in modo creativo.

Nel 2008, a 20 anni Korske conosce il mondo della fotografia che entrerà a far parte della sua vita, cambiandola per sempre. L’anno successivo si propone fotografo volontario alla RPSCA, un’organizzazione per la protezione degli animali.
Con le sue fotografie, Korske spera di ispirare un mondo migliore. Ma è nel 2010 che ha l’illuminazione più grande della sua vita.

La nascita del World Photography Day.

world photography day

Korske è appassionato delle storie delle persone, della comunità, e del poter trasformare le idee in realtà. Nei giorni seguenti al natale del 2009, decise di coinvolgere più persone con un’iniziativa legata alla condivisione di una fotografia, con il resto del mondo.

Un concetto che oggi definiremmo anacronisticamente “social”, ma i suoi intenti furono tutt’altri.

Il pensiero di Korske era quello di condividere con tutto il mondo una singola foto, per riflettere sul significato della stessa. Non di pubblicare una banale istantanea della propria giornata quotidiana. Ma una condivisione profonda del proprio mondo, che incoraggiasse le persone ad attribuire nuovamente un valore significativo alla fotografia. Per celebrare l’arte fotografica.

world photography

Il progetto, che poteva sviluppare in altro, aveva bisogno di qualcosa che lo rendesse unico. Korske pensò di istituire una giornata mondiale, di modo che tutti potessero parteciparvi via internet, da qualsiasi parte del globo.

E la scelta del giorno in cui poter celebrare la giornata mondiale della fotografia, non fu casuale.

Perché il 19 agosto?

Il 19 agosto del 1839, centosettantanove anni fa, il governo francese acquisto i diritti del brevetto di Louis-Jacques-Mandé Daguerre, la dagherrotipia. Di fatto, da quel giorno, il processo di sviluppo fotografico fu disponibile pubblicamente al mondo intero.

Korske Ara ha scelto il 19 agosto per la celebrazione del World Photography Day, in onore del giorno in cui la fotografia divenne del mondo.

cornelius
Il primo “selfie” della storia della fotografia, ottenuto con la Dagherrotipia da Robert Cornelius, nel 1839.

Ovviamente ci sono voluti diversi anni affinché l’evento si espandesse oltre i confini dell’Oceania. Ma la costanza e la perseveranza di Korske non hanno desistito, ed il mondo è stato favorevole con lui. Grazie ai Social Network è stato sicuramente più facile raggiungere il resto del mondo. Nel 2010 le iscrizioni al sito furono 250, mentre l’anno scorso se ne contano più di 500mila in 18 paesi del mondo.

Inoltre, basti pensare che il famoso Project 365, dove una persona deve caricare sui social una foto al giorno per 365 giorni, sembra sia nato grazie al World Photography Day.

L’impegno filantropico

Oltre a tutto, Korske ha deciso di impegnarsi anche nel campo filantropico. Nel 2018, attraverso il sito del World Photography Day, è possibile effettuare una donazione alla Celebral Palsy Alliance. Un’organizzazione che raccoglie fondi in aiuto delle famiglie e dei bambini affetti da paralisi cerebrale. Korske sta raccogliendo fondi per 15mila dollari.

Anche per questo, il World Photography Day, corrisponde anche ad un’altra giornata mondiale, il World Humanitarian Day, fondata dalle Nazioni Unite.

umanità

Come celebrare la Giornata Mondiale della Fotografia

Con il passare degli anni, sono stati adottati diversi modi per celebrare la giornata mondiale della fotografia, come se fosse una vera e propria festa. Non necessariamente è obbligatorio l’utilizzo della macchina fotografica, anche se nella maggior parte dei casi viene utilizzata.

Qui potete trovare una lista di attività da fare, per celebrare il World Photography Day.

cose da fare world photography day

Korske Ara è un ragazzo ispirato, divenuto un ispirazione per il mondo. Probabilmente non è ancora al massimo della notorietà, ma tutto quello che sta facendo ne farà di lui una leggenda vivente. Non possiamo fare altro che ringraziarlo, per avere avuto un’idea così brillante che ha saputo unire tutto il mondo, donando un elegante prestigio e senso di unione collettiva alla fotografia.

La redazione di ShotLight.it coglie l’occasione per augurare una felice Giornata Mondiale della Fotografia a tutti i lettori!

Potete trovare sul sito del World Photography Day, tutte le informazioni su come aderire alla iniziativa di Korske Ara.

Scrivete nei commenti e inviate le foto ai nostri social, se celebrerete la World Photography Day con qualche attività particolare.

Simone Spinedi
Mi chiamo Simone Spinedi, ho 23 anni e sono un fotografo e graphic designer di Roma. Mi piacciono tutte le forme di comunicazione dove puoi esprimerti liberamente.

Rispondi

Consigliati dalla redazione

Popolari