Come colorare una vecchia foto in bianco e nero

Guide Editing Come colorare una vecchia foto in bianco e nero

La pratica della colorazione delle foto in bianco e nero non è una novità, esiste dal 1800. Le foto venivano colorate a mano con un processo chiamato Photo Crome. Alcuni fotografi però si opposero a questa tecnica perché considerata un procedimento che privava la foto della sua vera identità, compromettendo così l’opera originale.

Nonostante ciò, è una pratica rinata con l’avvento delle nuove tecnologie. Grazie ai colori la foto prende vita, permettendoci di vedere ciò che non abbiamo mai visto. Riusciamo a notare tutti quei dettagli che nel bianco e nero erano meno evidenti.

Ma come coloriamo una foto in bianco e nero? Il tutorial di Photoshop Facile ci spiega tutti i passaggi da seguire su Adobe Photoshop.

Prima fase:

  • crea un nuovo livello vuoto sovrapposto alla foto e lavora su quello, in modo che le modifiche apportate non comprometteranno l’immagine originale;
  • rimuovi poi le crepe eventualmente presenti sulla foto tramite gli strumenti Timbro Clone, Pennello Correttivo e Toppa;
  • una volta terminato il “restauro”, se l’immagine ha un colore tendente al seppia, converti la foto in bianco e nero (Riempimento > Bianco e Nero).

Seconda fase:

  • considera all’incirca a che ora è stata scattata la foto per capire l’intensità della luce;
  • crea un livello di riempimento a tinta unita (Riempimento > Tinta Unita) scegliendo un primo colore di partenza che potrà essere cambiato successivamente;
  • cambia il Metodo di Fusione da Normale a Luce Soffusa;
  • premi cmd + I (per Mac) o ctrl + I (per Windows) sulla maschera di livello per invertirla;
  • ora con il pennello colora la porzione di foto interessata, ed escludi, mascherando, il resto dell’immagine;
  • crea un livello di riempimento a tinta unita per ogni colore che compone la foto;
  • i livelli creati però, a seconda della loro luminosità, alterano le ombre e le luci; per questo, come tocco finale, crea un livello di Riempimento > Curve, per aumentare profondità della foto.

Ecco il video con spiegati tutti i passaggi direttamente su Photoshop.

Tuttavia esistono metodi più veloci per colorare le foto in bianco e nero, come applicazioni per cellulari e software. Uno di questi è Interactive Deep Colorization e funziona grazie a un algoritmo di colorazione automatica creato da Richard Zhang e dal suo team di ricercatori dell’Università di Berkeley, in California.

Victory over Japan Day, la famosa foto di un marinaio che bacia un’infermiera a Times Square, colorata grazie a Interactive Deep Colorization.

Il software è basato su una rete neurale in grado di identificare automaticamente i colori presenti sulla foto in bianco e nero. Dopo aver studiato milioni di immagini come riferimento, ha appreso come sono composte le diverse sezioni di una foto a colori. In questo modo è in grado di ricostruire i colori di un’immagine raffigurata in bianco e nero.

Una volta che avrete scelto il procedimento per colorare la vostra immagine, siete pronti. Aprite i vostri cassetti, cercate una vecchia foto di famiglia in bianco e nero e provate a ridarle vita!

Elena Maggiulli
Nata nel 1992 a Roma. Lavora come Fotografa e Social Media Manager ed è laureata in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione di impresa. La sua grande passione è la fotografia di ritratto.

Rispondi

Consigliati dalla redazione

Popolari