Come creare filtri Instagram con i preset di lightroom

Guide Come creare filtri Instagram con i preset di lightroom

Hai un profilo Instagram molto curato e vuoi riportare il tuo stile anche nelle tue Stories, oppure sei un fotografo e vuoi dare a tutti la possibilità di utilizzare i tuoi colori preferiti? Oggi vediamo come creare dei filtri Instagram partendo da un preset di Lightroom o di Photshop (questi una volta creati o scaricati possono essere utilizzati su entrambe le piattaforme).

Di cosa hai bisogno?

Prima di iniziare ti consiglio di scaricare ed installare tutti i tool e le immagini necessarie per la creazione dei tuoi filtri Instagram. Tranquillo, non hanno un peso eccessivo ed una volta terminato puoi tranquillamente eliminare tutto dal tuo computer.

Tool ed immagini da scaricare

Come creare un preset

Voglio ricordarti che questa guida è basata principalmente su Adobe Photoshop, quindi se non disponi di questo programma ti consiglio di acquistarlo. Dico principalmente perché il preset che andremo a convertire è possibile crearlo sia da Photoshop che da Lightroom, a seconda di come ti trovi più comodo.

Lightroom

Sì, lo so, ho già abusato della parola “preset” e probabilmente continuerò a farlo per tutto l’articolo, per questo voglio essere sicuro che tu sappia a cosa mi riferisco. Un preset, in italiano “predefinito”, è l’insieme delle regolazioni base che generalmente facciamo alle nostre foto. Ti porto un esempio pratico. Stai lavorando su Lightroom la fotografia di un paesaggio e trovi le regolazioni che ti permettono di ottenere i colori, la saturazione e tutto il resto, come hai sempre desiderato. Bene puoi salvare quelle impostazioni cliccando sul “+” presente a sinistra della schermata, più precisamente in alto a destra nella sezione Predefiniti (o Presets se hai impostata la lingua inglese), clicca poi su Crea Predefinito ed in fine scegli un nome e seleziona le impostazioni che vuoi salvare.

Lightroom Mobile

Per quanto riguarda questa prima parte è molto soggettiva, quindi non potrò fare molto per aiutarti, se non dirti di tirare fuori tutto il buon gusto che hai. Infatti dobbiamo aprire Lightroom o Photoshop e andare a creare il preset che vogliamo convertire. Se non disponi di Lightroom sul tuo computer ma hai dei preset sulla versione mobile e quindi sul tuo smartphone o tablet (Lightroom Mobile è veramente comodo, se non l’hai mai provato ti consiglio di scaricarlo, è disponibile sia per Android che per dispositivi Apple), non preoccuparti ti basterà copiarli all’interno di Camera Raw su Photoshop, certo è un procedimento un po’ noioso e impreciso, ma è anche il più semplice.

Photoshop

Come creare un predefinito partendo da Lightroom l’abbiamo visto poco sopra. Cerchiamo quindi di capire come fare se disponiamo unicamente di Photoshop. La prima cosa da fare è avviare Photoshop ed importare una foto. Ci rechiamo quindi su File > Apri e selezioniamo la nostra immagine da usare come campione (una a tua scelta, meglio se è una foto ben bilanciata). Andiamo a selezionare il livello Sfondo che si è creato in basso a destra contenente la nostra foto ed apriamo Filtro > Filtro Camera Raw. Se non riesci a vedere il pannello dei livelli ti basta andare su Finestre > Livelli e dovrebbe comparire.

Iniziamo quindi a smanettare, ma possibilmente con un criterio, sui nostri slider. Se stai creando un predefinito appositamente per utilizzarlo per i filtri Instagram ti consiglio di toccare solo quello che riguarda le regolazione dei colori e della luce. Per intenderci sarà inutile andare a lavorare sulla chiarezza o la nitidezza poiché queste modifiche non verranno prese in considerazione per il filtro.

Trovate le regolazioni che più ti piacciono ti consiglio di salvarle andando nella sezione Predefiniti di Camera Raw e successivamente dal menù scegli Salva Impostazioni.

Fantastico, ora abbiamo il nostro preset, possiamo procedere con il primo step per la creazione del nostro filtro Instagram.

Convertire i preset in filtri Instagram

Ci siamo, ora si inizia realmente. Per renderti la vita più facile dividerò questa parte in piccoli step e cercherò di essere il più dettagliato possibile. Procediamo!

1 – Applicare e salvare

In questa prima fase dobbiamo andare ad applicare il nostro predefinito al file Neutral-125.png, che dovresti aver già scaricato dal link di Google Drive all’inizio della guida. Rechiamoci quindi su Adobe Photoshop, apriamo il file e, andando sempre dentro Camera Raw nella sezione predefiniti, applichiamo il nostro preset.

neutral_125 lightroom preset instagram

Ora, prima di salvare ti consiglio di crearti una cartella personale sul tuo computer nella quale appoggiare tutti i file riguardanti questo filtro Instagram.

Applicato il preset sul file Neutral-125.png potrai subito notare la differenza rispetto all’immagine di partenza. Ora dobbiamo salvare questa nuova immagine, quindi andiamo su File > Salva con nome, seleziona la cartella dove vuoi salvarlo, rinomina il file con il nome del tuo predefinito e mi raccomando cambia l’estensione da .PNG a .JPEG. Cliccando su Salva dovrebbe uscirti un maschera nella quale ti viene chiesto di selezionare la qualità, imposta un valore pari a 10 e clicca su OK.

2 – Convertire in file Cube

Una volta salvata questa nuova immagine dobbiamo convertirla in un file CUBE. Apriamo quindi LUT Generator e procediamo cliccando su Convert to CUBE. Ora ti verrà chiesto di selezionare un file, devi scegliere quello che hai appena creato, ovvero NomeDelTuoPreset.JPEG. Dopo qualche secondo di attesa ci ritroviamo nella cartella dove è già presente NomeDelTuoPreset.JPEG anche un file chiamato NomeDelTuoPreset.CUBE.

3 – Applicare il file Cube

Possiamo chiudere tranquillamente il LUT Generator e tornare su Photoshop. Apriamo il file BaseColor.png (lo trovi sempre su Google Drive ad inizio articolo). Ora qui il procedimento è un po’ diverso rispetto a prima, quindi ti consiglio di seguire attentamente. Andiamo su Livello > Nuovo Livello di Regolazione > Consultazione Colore > Seleziona OK. Ora dalla nuova finestra che si è aperta andiamo nel primo menù in alto, ovvero Carica tavola color 3D, e successivamente riclicchiamo sulla stessa scritta e selezioniamo il file .CUBE che abbiamo generato.

cube instagram filter

Ok, abbiamo applicato il nostro preset al nostro file BaseColor.png, ora, come fatto precedentemente, andiamo a salvarlo ma questa volta cambiando l’estensione da .PSD a  .PNG. Quindi, ricapitolando, salva il file nella tua cartella, rinominalo con il nome del tuo preset e ricordati di cambiare l’estensione in .PNG. Dovresti trovarti con un file chiamato NomeDelTuoPreset.PNG.

4 – Spark AR

Il tuo filtro Instagram è quasi pronto, ti prometto che manca poco, ma dovrai concentrarti perché questa è la parte più complessa.

Avviamo Spark AR ed apriamo un progetto vuoto (Blank Project).

Osserviamo un secondo l’interfaccia del programma: in alto a sinistra ti troverai la finestra chiamata Scene, sotto di essa una chiamata Assets mentre a destra abbiamo Properties e Transformations. 

Facciamo tasto destro in una parte vuota di Scene ed aggiungiamo Canvas, di nuovo tasto destro, questa volta su Canvas ed aggiungiamo un rettangolo rinominandolo poi in Color.

Selezionando Color spostiamoci su pannello Properties e nell’impostazione Size diamo Fill Width e Fill Height.

Nel pannello Transformations andiamo a creare un nuovo materiale clicchiamo sul “+” vicino a Materials.

Come hai notato si è generato un nuovo materiale nella finestra Assets. Andiamo a rinominarlo in Color Lut Mat, lo selezioniamo ed in Shader Type (in alto a destra) selezioniamo Flat.

Torniamo in Scene, selezioniamo la voce Camera e dal pannello Transformations aggiungiamo, sempre con il tasto “+” una Texture Extraction.

Sfruttando il tasto in basso a sinistra chiamato + Add Asset, importiamo dal nostro computer i file NomeDelTuoPreset.PNG e FastColorLUT.arp (quest’ultimo l’hai scaricato sempre dal link di Google Drive all’inizio della guida).

In Assets > Textures  dovresti vedere il tuo preset, selezionalo e andando in Project > Edit Properties > Compression porta la qualità al 100%.

Tornando sempre in Assets > Textures  fai tasto destro su cameraTexture0 e poi su Create Patch.

Trasciniamo i file NomeDelTuoPreset.PNG e FastColorLUT.arp all’interno del Patch Editor. Selezioniamo con il tasto sinistro del mouse Color Lut Mat e nella finestra Properties clicchiamo sulla freccia che precede la voce Texture.

Siamo in dirittura d’arrivo, non ci resta che collegare tutti i nostri elementi. Per semplicità ti farò un elenco di come vanno collegati.

  • La prima freccia di cameraTexture0 (RGBA) a Texture di FastColorLUT.
  • Sempre la prima freccia ma questa volta di Test (RGBA) a LUT di FastColorLUT.
  • Color di FastColorLUT a Diffuse Texture di Color LUT Mat.

Instagram Spark

5 – Pubblica il filtro

Finalmente siamo giunti al termine, abbiamo creato con successo il nostro filtro per le Instagram Stories. Prima di procedere con la pubblicazione ti consiglio di salvare tutto il lavoro fatto su Spark AR andando su File > Save. 

In basso a sinistra puoi trovare inoltre un pulsante dedicato all’upload diretto del filtro su Spark AR Hub, infatti prima di essere pubblicato deve essere approvato dal team di Instagram.

Bene, ora abbiamo terminato veramente questa guida e spero di essere riuscito ad aiutarti nella creazione dei tuoi primi filtri Instagram. Permettimi però di essere curioso, sarei molto felice di vederlo e di repostarlo sulla pagina Instagram di ShotLight. Quindi cosa aspetti? Corri a crearlo e poi inviamelo!

Alessio Santarsiero
Studente, fotografo e blogger. Lavoro ogni giorno affinché la mia passione diventi la mia professione.

1 COMMENT

  1. ciao! se volessi inserire più preset in un solo filtro come posso fare? mi spiego, su Ig spesso trovo dei filtri con vari preset al loro interno, ma non riesco a capire come posso inserire ad esempio l’opzione per cambiare dal preset 1 al preset 2 etc utilizzando sempre un solo e unico filtro.

Rispondi

Consigliati dalla redazione

Popolari