Fujifilm presenta la nuova X-Pro 3

News Fujifilm presenta la nuova X-Pro 3

Fujifilm ha appena presentato la nuova X-Pro 3, mostrando interessanti novità nella line up Fuji-X.

Direttamente da Shibuya, “la mecca della street photography in Tokyo”, come definita dalla stessa azienda, è andato live l’x-summit 2019.

Ma passiamo subito alle novità. In Fujifilm si sono concentrati su alcuni concetti, per sviluppare la nuova macchina:

  1. Carry and access: hanno discusso di peso, portabilità, resistenza e “sobrietà”. Hanno preso in considerazione diversi materiali, per poi scegliere il titanio. L’azienda inoltre afferma di star sviluppando un nuovo extra-coating, che dovrebbe migliore ulteriormente la durabilità della X-Pro 3, a seconda delle colorazioni. Due di esse, il Dura Black e il Dura Silver, avranno questo nuovo extra-coating.Fujifilm X-Pro 3
  2. Find & Frame: la X-Pro 3 avrà un mirino ibrido totalmente nuovo. Secondo l’azienda, sarà più nitido, con meno distorsione, e con un angolo di visione più largo del precedente. Anche l’EVF è stato riprogettato, con maggiori risoluzione, luminosità, contrasto e frame rate, arrivando ad avere uno spazio colore più largo.
    Per quanto riguarda l’LCD, qui arriva la cosa interessante. La Fujifilm X-Pro 3 avrà uno schermo piccolino, praticamente uguale agli schermini che si trovano solitamente accanto al tasto di scatto, con le impostazioni di scatto. Fujifilm X-Pro 3Il pannello sarà flippabile, e dietro sarà presente il classico LCD.Fujifilm X-Pro 3
  3. Shoot to express: il mini LCD comprenderà anche la simulazione pellicola scelta (per avere un effetto simile alle macchine analogiche, dove si inseriva il cartellino del rullino sul pannello)Fujifilm X-Pro 3Oltre a ciò, Fujifilm ha sviluppato una nuova simulazione pellicola, la Classic Neg.Fujifilm Classic Neg
Leonardo Monaco
Vicedirettore di Shotlight e studente di Ingegneria a Tor Vergata. Appassionato praticamente di tutto ciò che le arti hanno da offrire, dal cinema alla musica, compresa ovviamente la fotografia, lato ingegneristico e lato artistico. Globetrotter, assiduo lettore di romanzi, fumetti e saggi, amante di storia, e chi più ne ha più ne metta. Avere pochi interessi non fa per me

Rispondi

Consigliati dalla redazione

Popolari