Huawei ha appena presentato, con un evento a Monaco, il nuovo Mate 30 Pro. Presentazione avvenuta durante un momento estremamente particolare per l’azienda Cinese le cui sorti, dati i rapporti della madrepatria con gli Stati Uniti, non sono ancora chiare.

Huawei Mate 30 Pro porta con sé un incredibile numero di novità che lo rendono un interessantissimo aggiornamento della serie Mate 20.

Huawei Mate 30

La prima novità importante la troviamo nel display: Mate 30 Pro dispone infatti di un display da 6.5″ con gli angoli curvati di 88°, chiamato da Huawei “Horizon Display”. La particolarità di questa soluzione è l’eliminazione del bilanciere del volume: al suo posto possiamo infatti sfruttare lo schermo presente anche sul lato dello smartphone. Questo nuovo display di tipo Oled ha un refresh rate di 60hz e supporta la tecnologia “Sound on display” che permette la completa eliminazione della capsula auricolare. La risoluzione del display è di 2400×1776 pixel.

La seconda grande novità riguarda invece la batteria: Mate 30 Pro presenta un’ enorme batteria da 4500mah. Batteria che, in combinazione con il nuovo processore Kirin 990, dovrebbe permettere un’autonomia incredibile. Lo smartphone supporta la ricarica rapida a 40W via cavo ed è fornito anche di una nuova tecnologia di ricarica wireless a 27W.

La particolarità del nuovo processore Kirin 990 è l’integrazione del modem 5G direttamente nel SoC. Lo smartphone è infatti già pronto per le reti di nuova generazione.

Huawei Mate 30

Mate 30 Pro porta grandi novità anche nel comparto fotografico. Troviamo infatti, per la prima volta su uno smartphone, ben due sensori da 40MP.

Il sensore principale da 40MP, definito da Huawei “Super Sensing Wide”, è abbinato ad una lente da 27mm equivalenti con apertura F/1.6 e stabilizzazione ottica dell’immagine.

Troviamo poi un sensore da 40Mp Ultra-Wide Cine, abbinato ad una lente da 18mm equivalenti con apertura F/1.8 e distanza minima di messa a fuoco di soli 2.5cm.

Il terzo sensore è da 8Mp ed è abbinato ad una lente da 80mm equivalenti con apertura F/2.4 e stabilizzazione ottica dell’immagine.

Il quarto sensore è un sensore TOF, qui potete approfondire il suo funzionamento.

Huawei ha inoltre migliorato gli algoritmi di riduzione del rumore e di HDR, permetto allo smartphone di arrivare a scattare fino a ISO 409600.

Anche la già ottima night mode è stata migliorata. Huawei ha aggiunto tantissime altre opzioni creative, così da permettere agli utenti di sfruttare al 100% la qualità della fotocamera.

Huawei Mate 30 Pro sarà disponibile al prezzo di €1099 in versione 4G e di €1199 in versione 5G. La data di uscita precisa non è ancora confermata. Huawei Mate 30 Pro non sarà provvisto dei servizi Google, ma durante la presentazione Huawei ha confermato di essere al lavoro per trovare una soluzione.

Rispondi