Instagram ha annunciato un nuovo piano per reprimere gli account, i mi piace ed commenti fake. La società afferma di avere nuovi strumenti in funzione che identificano i profili che utilizzano servizi per aumentare le interazioni complessive con il loro account.
Non è un segreto che molte figure pubbliche e aziende abbiano acquistato bot per aumentare la loro popolarità e/o quella del loro brand. La recente ondata di opportunità di guadagnare denaro dalla pubblicità sulla piattaforma ha stimolato una corsa disperata per molte persone ad acquisire un largo seguito.

L’app, che ha recentemente superato un miliardo di utenti, ha avvertito chi ha dato le proprie credenziali di accesso a società terze. Molti infatti affidano il proprio profilo a siti che promettono una crescita esponenziale di followers ed interazioni, ovviamente fake. Questo tipo di azioni è una violazione delle linee guida della community di Instagram e compromette la sicurezza degli utenti.

Nella dichiarazione, hanno usato una formulazione molto selettiva per affermare che gli utenti che infrangono le regole “vedranno la loro esperienza su Instagram rovinata” e che ora stanno attivamente utilizzando “strumenti di apprendimento automatico” per identificare chi viola le linee guida.

L’operazione di pulizia della piattaforma è già in corso e le persone interessate saranno avvisate che dovranno anche cambiare la password in modo da interrompere i legami con qualsiasi società di terze parti che detiene i propri dati di accesso, come quelle per la crescita del profilo. Segue il recente annuncio di Facebook secondo cui la piattaforma ha rimosso circa 1,5 miliardi di account falsi tra aprile e settembre.

Rispondi