Miglior treppiede per foto: quale scegliere?

Guide Miglior treppiede per foto: quale scegliere?

L’acquisto di un nuovo treppiede può sembrare banale, ma non è così. Si fa fatica, anche se si è professionisti, nel trovare il modello adatto alle proprie esigenze. Come in ogni guida all’acquisto non esiste un’oggettività assoluta, infatti ti proporrò una lista di quelli che sono per me i migliori treppiedi in vendita attualmente. Devi però riuscire a capire tu qual è il miglior treppiede per le tue necessità.

Perché acquistare un treppiede

Quando si parla di fotografia spesso si finisce a pensare al fotografo che corre a destra e manca nel cercare di catturare l’attimo fuggente. Ma la fotografia è soprattutto pazienza e a volte per ottenere il giusto scatto occorre restare immobili.

Se sei all’inizio del tuo viaggio all’interno del mondo della fotografia sarai curioso di sperimentare tutti i generi fotografici esistenti per capire quale si adatta meglio a te. Tra questi ti capiterà di provare la paesaggistica e la ritrattistica. Questi non sono gli unici due stili per i quali è importante avere un treppiede, ma sono indubbiamente tra i più diffusi.

La scelta del miglior treppiede può evitarti foto con uno spiacevole micromosso, può aiutarti a mantenere sempre la stessa posizione durante un set di ritrattistica o magari può tenere per te la fotocamere mentre questa esegue un time lapse al cielo stellato. Le applicazioni sono molteplici e se le dovessi elencare tutte uscirebbe probabilmente una guida capace di far impallidire anche i poemi omerici.

Avere quindi un buon supporto, fin dall’inizio, ti può essere veramente tanto d’aiuto per la realizzazione dei tuoi scatti. Ripeto, può sembrare banale, ma trovare un buon treppiede non è facile, si rischia di incappare in supporti poco stabili, troppo bassi o veramente troppo pesanti. Ti ricordo che un buon treppiede è per sempre, o quantomeno è per molti anni. Io stesso ho iniziato con uno degli anni ’80 trovato in cantina, ma questo è il caso in cui il treppiede pesava veramente troppo per essere trasportato agevolmente, la mia povera schiena ancora ne risente.

Manfrotto Pixi tramonto

Come scegliere il miglior treppiede

Sei fai una rapida ricerca su Amazon ti renderai conto che l’offerta dei treppiedi è sconfinata, puoi trovarne di ogni dimensione e per ogni fascia di prezzo. Questo però si traduce in una confusione totale e nel rischio concreto di sbagliare la scelta. Voglio aiutarti, oltre che con dei consigli d’acquisto, anche con delle rapide indicazione su come scegliere quello più adatto a te.

I fattori da tenere in considerazione sono molti, cercherò di aiutarti nel mondo più completo possibile senza tralasciare nulla.

Peso e materiali

Due dei fattori più importanti da tenere in considerazione sono il peso ed i materiali. Questi sono strettamente collegati tra loro, e non solo. La costruzione di un treppiede con un materiale leggero comporta un peso complessivo molto basso, l’uso di un materiale più pesante il contrario. Fin qui è tutto molto scontato e banale, ma purtroppo entrano in gioco altri fattori strettamente collegati a questi due, la stabilità e la resistenza agli urti.

I treppiedi sono costruiti principalmente sfruttando due materiali, l’alluminio e la fibra di carbonio. Il primo è decisamente un materiale molto comune e quindi economico, viene utilizzato di solito per i treppiedi basilari. Una costruzione in alluminio comporta un peso superiore e di conseguenza una stabilità generalmente migliore. Quando parlo di stabilità mi riferisco alla capacità di resistere, una volta posizionato a terra con la fotocamera sopra, alle intemperie ed a tutto quello che potrebbe causare un suo spostamento. Questo peso eccessivo, se sei un fotografo avventuriero con lo zaino sempre in spalla, si traduce in una lenta tortura alla tua schiena.

Esistono però anche treppiedi costruiti in alluminio molto sottile e quindi abbastanza leggeri, mi piace definirli cinesoni sorreggi aria. Sconsiglio in ogni caso il loro acquisto, non hanno motivo d’esistere, sono estremamente fragili.

La fibra di carbonio è un materiale molto pregiato che riesce ad avere il giusto mix di leggerezza e resistenza agli urti. Rappresenta la scelta ideale per chi viaggia spesso, anche se porta con se un paio di aspetti poco felici. I cavalletti in fibra di carbonio per via del loro peso piuma spesso sono poco stabili ed hanno bisogno di un peso che li tenga ben saldi al suolo. L’altro aspetto negativo è ovviamente il prezzo, di certo non adatto a tutte le tasche.

Altezza massima e altezza minima

Quando scegli un treppiede devi tenere in considerazione anche l’altezza delle sue gambe. Esse infatti sono estensibili e questo ne pregiudica la portabilità. L’altezza minima da chiuso fa riferimento alle dimensioni del cavalletto con le gambe retratte, questa misura devi tenerla in considerazione anche in base alle tue esigenze di trasporto. Un cavalletto con un’altezza minima molto bassa puoi tranquillamente infilarlo anche all’interno di uno zaino.

L’altezza massima ovviamente è la misura del cavalletto completamente esteso. Avere a disposizione un’altezza maggiore ti consente di avere più possibilità di scelta nel posizionamento della tua fotocamera.

Questi due fattori dipendono esclusivamente da te, se pensi di non aver bisogno di un cavalletto compatto, ma preferisci avere una maggiore estensione puoi concentrarti solo sulla prima opzione, o viceversa.

Portata massima

Tutti i fattori che ti ho precedentemente elencato convogliano nella portata massima del treppiede. Ma cosa vuol dire? La portata massima è il peso che il cavalletto riesce a sopportare senza sbilanciarsi o dare segni di cedimento.

Questo è uno dei fattori più importanti da tenere in considerazione, d’altronde stai affidando la tua attrezzatura ad un treppiede e non vorresti mai vederlo cedere facendo frantumare tutto a terra.

Testa

La testa del cavalletto, detta in modo banale, è la parte che si trova tra le gambe e la piastra di aggancio alla fotocamera. Di queste ne esistono diverse ed ognuna ha una funzionalità. In questa sede parleremo solo delle due più diffuse, ovvero la testa a sfera e la testa a tre vie. Se sei curioso di conoscere le altre ti lascio qui il link al sito della Manfrotto dove questo discorso viene approfondito.

La testa a sfera è senza dubbio la mia preferita. È composta da una sfera che può essere orientata liberamente in ogni angolazione. Il movimento è regolato da alcune viti che garantiscono la frizione e bloccano la sfera in posizione. A mio parere è una testa molto versatile, è possibile utilizzarla sia per foto che per video grazie alla possibilità di realizzare movimenti di camera abbastanza controllati. Ovviamente se realizzi unicamente video non è sicuramente la migliore scelta che puoi fare.

La testa a tre vie è estremamente precisa nelle regolazioni. Si muove su tre assi e non consente uno spostamento “libero” della fotocamera. Questo la rende ideale per la realizzazioni di video.

Il miglior treppiede da acquistare

Siamo finalmente arrivati alla guida all’acquisto vera e propria. Qui sotto puoi trovare, in ordire di prezzo quelli che ritengo essere i migliore treppiedi al momento in vendita. Ti ricordo però che i prezzi variano giornalmente, quindi ti invito a prendere questi nella guida come prezzi indicativi. Di mio proverò ad aggiornare questa lista mensilmente, così da darti costantemente il massimo.

Qui puoi trovare la lista dei migliori treppiedi fotografici di giugno2020:

  1. Manfrotto Pixi
  2. K&F Concept SF210
  3. Rollei Compact Traveler No. 1 Carbon
  4. Manfrotto MK055 XPRO3 3W
  5. Peak Design Travel Tripod

Manfrotto Pixi

Manfrotto Pixi

Il Manfrotto Pixi è piccolo ma estremamente robusto e funzionale, un compagno di viaggio semplicemente inseparabile. Le dimensioni estremamente contenute e la maneggevolezza lo rendono ottimo per svariate situazioni, dallo scattare selfie, al fare lunghe esposizioni senza avere in spalla un cavalletto di dimensioni classiche, al vloggare.

È l’acquisto che fai senza renderti conto di quanto possa essere utile, e una volta che lo hai lo tieni costantemente nello zaino. Oltre ad essere compatibile con il supporto per la GoPro, è possibile acquistare il kit con il supporto per lo smartphone.

  • Materiale: Tecnopolimero e Alluminio
  • Peso: 190 grammi
  • Lunghezza da chiuso: 18 cm
  • Altezza massima: 13 cm
  • Altezza minima: 13 cm
  • Portata massima: 1 kg
  • Tipo di testa: Sfera
  • Prezzo consigliato: circa 25 €

K&F Concept SF210

K&F Treppiede

Il K&F Concept SF210 al momento è da considerarsi tra i migliori treppiedi per via del suo incredibile rapporto qualità/prezzo. Un cavalletto dedicato ai viaggi, compatto ma con delle capacità piuttosto importanti. Permette di svitare una gamba ed unirla alla testa, così da ottenere anche un comodissimo monopiede di 205 cm. L’attacco della piastra di aggancio è di tipo Arca Swiss, che oltre ad essere uno dei sistemi più diffusi, consente uno sgancio rapido della fotocamera dal cavalletto.

Il K&F Concept SF210 è diviso in 4 sezioni ed in aggiunta è possibile alzare la colonna centrare per ottenere un’altezza extra a discapito della stabilità.

  • Materiale: Lega di alluminio e magnesio
  • Peso: 1,43 kg
  • Altezza massima: 1,45 metri – 2 metri (con colonna centrale alzata)
  • Altezza minima: 46 cm
  • Portata massima: 8 Kg
  • Sezioni: 4
  • Tipo di testa: Sfera
  • Prezzo consigliato: 75 €

Rollei Compact Traveler No. 1 Carbon

Rollei Compact Traveler No I Carbon

Se viaggi molto il Rollei Compact Traveler No. 1 Carbon è il treppiede da viaggio per eccellenza. Estremamente compatto e leggero è costruito in fibra di carbonio. La sua leggerezza consente un trasporto agevolato ma una ridotta stabilità, specialmente con ottiche lunghe. Come sul K&F Concept SF210 troviamo l’attacco della piastra di tipo Arca Swiss e la possibilità di trasformarlo in un monopiede. Ottimo per essere utilizzato con mirrorless o reflex APS-C.

  • Materiale: High Tech Carbon
  • Peso: 980 grammi
  • Lunghezza da chiuso: 33 cm
  • Altezza massima: 142 cm
  • Altezza minima: 33 cm
  • Portata massima: 8 Kg
  • Sezioni: 5
  • Tipo di testa: Sfera
  • Prezzo consigliato: 125 €

Manfrotto MK055 XPRO3 3W

Manfrotto MK055XPRO3-3W

 

Come molti altri prodotti dell’azienda anche questo Manfrotto MK055 XPRO3 3W segna una netta linea di demarcazione tra i treppiedi ed i Veri Treppiedi. Le parole d’ordine sono stabilità e funzionalità. Decisamente un treppiede non adatto ai viaggiatori per via del massiccio peso, in compenso possiede una costruzione capace di sostenere tranquillamente fino a 8 Kg. La struttura è divisa in tre 3 sezioni e la testa a differenza degli altri modelli è a tre vie. Questo consente delle regolazioni millimetriche nel movimento della macchina, funzione molto utile in macrofotografia.

A differenza dei precedenti cavalletti questo consente, oltre che l’estensione, anche l’inclinazione di 90° della colonna centrale. È presente anche un attacco easy link, rendendo possibile l’aggancio al treppiedi di un faretto LED, flash o altri accessori, tramite un braccio.

L’unico difetto degno di nota è il sistema di aggancio della fotocamera. Troviamo una Manfrotto Quick Release che, non essendo universale, costringe all’utilizzo unicamente di una piastra proprietaria.

Se questo sistema non ti convince, considera l’eccellente testa a sfera BHQ6 con attacco Arca Swiss, in accoppiata sempre con il 055 XPRO3, ma senza il kit con la testa

  • Materiale: Alluminio
  • Peso: 3,5 Kg
  • Lunghezza da chiuso: 74 cm
  • Altezza massima: 153 cm – 183 cm (con colonna centrale estesa)
  • Altezza minima: 9 cm
  • Portata massima: 8 Kg
  • Tipo di testa: Tre vie
  • Prezzo consigliato: 280 €

Peak Design Travel Tripod

Ideato da fotografi per i fotografi, il Peak Design Travel Tripod è il perfetto connubio tra eleganza, funzionalità e stabilità.

Un design totalmente differente da ogni altro treppiede, ottimizza gli spazi e al contempo offre funzionalità uniche. L’attacco è del tipo Arca Swiss ma con un innovativo sistema di sgancio rapido. Tropicalizzato e dotato di un sistema di sicurezza per non far cadere la macchina se fissata male, questo signor treppiede viene garantito a vita dalla Peak Design. Le sezioni hanno uno sgancio rapido, per una velocità di montaggio imbattibile. Peak Design Travel Tripod è disponibile sia in alluminio che in carbonio, con il rispettivo peso di 1,56 Kg e 1,27 Kg.

  • Materiale: Alluminio o carbonio
  • Peso: Alluminio 1,56 Kg – Carbonio 1,27 Kg
  • Lunghezza da chiuso: 40 cm
  • Altezza massima: 130 cm – 150 cm (con colonna centrale estesa)
  • Altezza minima: 14 cm
  • Portata massima: 9 Kg
  • Tipo di testa: Proprietaria
  • Prezzo consigliato: Alluminio 325 €Carbonio 550 €
Alessio Santarsiero
Studente, fotografo e blogger. Lavoro ogni giorno affinché la mia passione diventi la mia professione.

Rispondi

Consigliati dalla redazione

Popolari