Attrezzatura fotografica

“Posso fare belle foto con una 1300D?” È una domanda che leggo spesso, e che spesso viene posta. Ovviamente non tutti hanno una Canon 1300D, ma il succo è quello. E la risposta? Beh la risposta non può essere totalmente affermativa, e neanche totalmente negativa.

Semplicisticamente parlando, se si è fotografi, lo si è a prescindere da ciò che si utilizza. Non ci credete? Guardate Lara Jade che si destreggia con una fotocamera giocattolo da 0.3 megapixels; alla fine del video trovate le immagini, se volete guardarle per una bella iniezione di bassa autostima.

Quindi l’attrezzatura non conta?

Per rispondere a tale quesito, è sufficiente un ragionamento piuttosto semplice. Cosa sarebbe riuscita ad ottenere Lara Jade se, al posto della macchinetta giocattolo, avesse avuto una 5D con una buona lente? Risultati migliori, senza ombra di dubbio. Questo perché l’attrezzatura conta.

È inutile negarlo, è inutile girarci attorno. Vi sfido a fare astrofotografia senza un treppiede, o a scattare con una Nikon D3000 sotto una pioggia torrenziale. Ogni scatto, ogni lavoro, richiede un certo tipo di attrezzatura; dipende da diversi fattori se ci si può riuscire senza quell’attrezzatura (ma comunque con un risultato inferiore), o no. Astrofotografia senza treppiede è a dir poco impossibile, e fotografare con una D3000 sotto la pioggia si, è fattibile, ma poi è probabile che vi ritroverete con problemi non da poco alla macchina.

Ritratti in piena luce senza pannelli? Come controllate la luce? L’attrezzatura non è solo corpo macchina e obiettivo. Ma, sebbene l’importanza di “accessori” come i pannelli, penso sia chiara – se non lo è, lo sarà per voi seguendo il corso “impariamo a fotografare” – quella di avere una lente e un corpo macchina appropriati, spesso non lo è. Potete fare ritratti con un 18-55mm? Certo, e potete anche ottenere risultati enormi. Ciò però non toglie che i 18-55 Nikon e Canon non siano lenti di grande pregio. Se al posto di quello zoom, aveste avuto un buon fisso, il risultato sarebbe stato migliore.

Ma attenzione, ciò non significa che senza un buon fisso, non si possano ottenere risultati, e non significa neanche che se avete un buon fisso, quei risultati saranno automaticamente da voi ottenuti. Ciò che più conta, è la vostra mente. Studiare la composizione, ma soprattutto la luce (e come controllarla) e i colori, è fondamentale. Per non parlare della base della fotografia, cioè il controllo del Triangolo dell’esposizione.

Quindi, per concludere, e rispondere definitivamente al “posso fare belle foto con…?”: si, puoi farle. Ma ragiona bene su quali sono i tuoi obiettivi, e cerca di investire (se puoi) di conseguenza.

Quale macchina acquisto quindi?

Il mercato varia in continuazione; di conseguenza, dare consigli specifici qui, è a dir poco inutile. Ma in ogni caso, non andate a spendere soldi per una macchina nuova di zecca, ma di bassa fascia. Vi precludete molte funzioni, vi limitate; quei soldi, spendeteli per una macchina usata, ma più seria. Breve esempio: in Nikon, le serie D3*** e D5*** non hanno il motore di messa a fuoco interno; perciò, se montate lenti serie D su queste macchine, non potete usarle con l’AF (cos’è la serie D? Qui una spiegazione). Invece di prendervi una D3*** nuova, spendete per una D7*** usata, magari anche leggermente più vecchia. Avrete soltanto vantaggi. Per suggerimenti più “mirati”, non esitate a chiedere sul nostro gruppo Telegram!

Nikon AF 105mm f/2D DC: The King of Portrait. E ha l’autofocus. (ah avete una D3300? Eh niente, come non detto, dovete usarlo in manuale)

E poi c’è chi spende migliaia di euro

E fa bene, se può permetterselo. Tempo fa mi è capitato di leggere, su un forum, un intervento in cui le Leica erano ridotte ad essere un pezzo per collezionisti sovraprezzato e inutile. Ciò significa non aver mai provato una Leica, o non averne riconosciuto il potenziale. Obiettivi come i Leica M, offrono una qualità, una tridimensionalità, che i produttori più classici difficilmente raggiungono.

Rispondi